Come scegliere tra sapone liquido e saponetta: vantaggi e svantaggi

lavarsi le mani

Non sai scegliere tra sapone liquido o saponetta? Non esiste una risposta corretta, ma vediamo insieme qual è il modo più igienico di lavarsi le mani analizzando vantaggi e svantaggi di ciascuna scelta.

 

La praticità, ad esempio: la saponetta è più adatta a chi viaggia molto, perché può essere messa in valigia senza problemi di perdite o di controlli, mentre il sapone liquido è più adatto ai bagni molto frequentati e può essere conservato in recipienti di design.

 

Usare il sapone liquido o la saponetta, inoltre, conferisce sensazioni differenti: morbida e avvolgente quella del sapone liquido, più decisa ma efficace quella della saponetta.

 

Ma davvero esiste una differenza in termini di igiene tra le due scelte? La questione più spinosa riguarda la proliferazione dei batteri. Si pensa spesso che la saponetta sia meno sicura rispetto al sapone liquido.

 

In realtà non è proprio così. Infatti, lo sporco e i germi possono depositarsi anche sull’apertura del dispenser in cui si trova il sapone liquido, che viene toccato con le mani varie volte dalle persone.

 

Anche la saponetta si tocca con le mani, ma prima di utilizzarla, la puoi sempre sciacquare accuratamente. Dovrai poi riporla asciutta nel porta sapone in modo da non far ristagnare l’acqua e lasciarla così più pulita.

 

E non dimenticare che, per non vanificare tutto il lavoro di igienizzazione fatto, è importantissimo asciugarsi le mani con un asciugamano pulito, meglio con un asciugamano di carta monouso come Nicky Defend.

Condividi